Raccolta del granturco

Nell’ambito del progetto “A scuola senza età”

L’Aquila Paganica – Az. agricola di Matteo Griguoli

Oggi noi bambini abbiamo lavorato e imparato tante cose. A maggio come ricorderete abbiamo seminato il granturco, oggi lo abbiamo raccolto. Ma non ci siamo limitati a questo!!!!!!!!
Dopo averlo raccolto, i nonni ci hanno insegnato a “scartocciarle” … che meraviglia!
Poi è ci hanno insegnato che negli anni ’50 per sgranate il granturco si usava un mezzo meccanico in legno azionato con manovella a mano … che spasso, ma anche che fatica far girare la manovella!!!!
Più tardi è arrivato un trattore con attaccato un un mezzo meccanico (anni ’60 ci hanno detto!) azionato con trasmissione. A questa macchina noi davamo da “mangiare” le “marrocche” e lei ci restituiva i chicchi da una parte, i “cardocci” da un’altra e poi ancora le “fronne” da un’altra. 
Ma voi lo sapete che una volta i nostri nonni dormivano su dei materassi fatti con i “cardocci”?!?!?!?!
ALTRO CHE MEMORI!!!!!!
Appena esce il sole i chicchi sgranati verranno fatti essiccare e poi tutti insieme li porteremo al mulino per la macina,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.